Alessio ManicaAttivitàAttività Politica

Proposta di odg n. 24/74-75-76/XVI – Piano di ripresa e resilienza

Trento, 14 dicembre 2020 Proposta di ordine del giorno n. 24 ai Disegni di Legge n. 74, 75, 76 /XVI Rivedere il Recovery plan trentino alla luce delle priorità nazionali Nei giorni scorsi a Bruxelles sono stati approvati il RecoveryFund e il NextGenerationEu, un piano economico straordinario da 1.800 miliardi, il più grande mai messo in campo dalla UE e di cui l’Italia, con 209 miliardi di €, sarà il primo beneficiario. Il Recovery Fund è...

Proposta di odg n. 7/74-75-76/XVI – Piano straordinario di manutenzione del territorio

Trento, 07 dicembre 2020 Proposta di ordine del giorno n. 07 ai Disegni di Legge n. 74, 75, 76 /XVI Rilanciare l’economia locale con un piano straordinario di manutenzione del territorio L’Italia, dicono i dati contenuti nel rapporto sul rischio idrogeologico redatto annualmente dall’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA), è uno dei paesi con il maggior rischio di dissesto idrogeologico. Oltre il 90% dei Comuni italiani sorge in un’area in cui il...

Proposta di odg n. 6/74-75-76/XVI – Potenziare Agenzia del Lavoro

Trento, 07 dicembre 2020 Proposta di ordine del giorno n. 06 ai Disegni di Legge n. 74, 75, 76 /XVI COVID e occupazione: potenziare l’organico dell’Agenzia del Lavoro e dei CPI Se c’è un dato certo nell’incertezza di questa emergenza è il fatto che nel 2021 dovremmo affrontare un ondata di disoccupazione che i dati e gli esperti dicono potrebbe avere dimensioni molto importanti, a partire da quando verrà meno il blocco dei licenziamenti previsto e più...

Interrogazione n. 2057/XVI – Segretari comunali vacanti

Trento, 16 dicembre 2020 Interrogazione a risposta scritta n. 2057 Sedi segretarili vacanti e procedura per il reclutamento di nuovi segretari comunali Lo scorso 16 dicembre 2019, su proposta della maggioranza trentina, il Consiglio regionale approvava tramite emendamento una riforma della procedura di reclutamento dei segretari comunali, valida per la sola Provincia Autonoma di Trento. Oggetto della riforma era l’istituzione di un doppio albo per i Segretari, la durata quinquennale del loro incarico, la valutazione sull’operato del Segretario...

Interrogazione n. 2054/XVI – Politiche provinciali e modello di governance del sistema museale trentino

Trento, 14 dicembre 2020 Interrogazione n. 2054 “GOVERNANCE” DEI MUSEI E POLITICHE PROVINCIALI Le recenti, aspre e pubbliche polemiche sorte attorno ai processi gestionali di una delle più rilevanti e prestigiose istituzioni culturali del territorio provinciale e non solo, qual’è il Museo delle Scienze di Trento (MU.SE.), non possono essere derubricate solo a mera dialettica interna alla “governance”, ma necessitano, a questo punto, di un esame approfondito proprio perché rischiano di innescare, nel loro dipanarsi, meccanismi...

Interrogazione n. 2041/XVI – Assegnazione di un collaboratore personale al Presidente del MUSE e procedure di assunzione del personale dipendente

Trento, 4 dicembre 2020 Egr. Sig. WALTER KASWALDER Presidente Consiglio provinciale SEDE Interrogazione n. 2041 COSA SUCCEDE AL MU.SE.? Evidentemente nel sistema museale trentino qualcuno ha fatto scuola. Dopo le polemiche per l’assegnazione di un funzionario provinciale dedicato alla Presidenza del M.A.R.T. con le originali funzioni di “geografo”, ecco ripresentarsi la medesima questione al MU.SE., laddove il Presidente dello stesso, forse per non essere da meno del suo più vivace collega, ha chiesto l’assegnazione di una “persona di sua fiducia” per dar...

Interrogazione n. 2026/XVI – Assetto societario e adempimenti in tema di trasparenza di Patrimonio del Trentino s.p.a.

Trento, 30 novembre 2020 Egr. Sig. WALTER KASWALDER Presidente Consiglio provinciale SEDE Interrogazione n. 2026 QUALE DESTINO PER “PATRIMONIO DEL TRENTINO S.P.A.”? Cosa sta succedendo a “Patrimonio del Trentino s.p.a.”, cioè a quella società pubblica deputata alla gestione del patrimonio immobiliare pubblico provinciale? Già da qualche tempo questa realtà, importante anche per l’economia del territorio, è finita sotto la lente di ingrandimento dell’attività ispettiva e di controllo che compete ad ogni Consigliere provinciale e regionale, per la mancata osservanza delle prescrizioni di legge...