Alessio ManicaSenza categoria Sull’agricoltura sociale non c’è nulla da inventare, basta scrivere i regolamenti attuativi

Sull’agricoltura sociale non c’è nulla da inventare, basta scrivere i regolamenti attuativi

04/10/2019

COMUNICATO STAMPA

Da un recente comunicato stampa abbiamo appreso che le Assessore Segnana e Zanotelli sono state in visita alla cooperativa Conca D’Oro di Bassano, esempio di agricoltura sociale in cui sono impiegati circa una ventina di soggetti affetti da diverse disabilità. Conosco molto bene la Conca d’Oro, perché è la realtà a cui più mi sono ispirato per presentare in Consiglio provinciale il mio ddl in materia di agricoltura sociale, ora legge della Provincia Autonoma di Trento. Nel comunicato diramato dall’Ufficio Stampa provinciale si legge che “l’assessore Segnana sta valutando di concerto con l’assessore Zanotelli di potenziare anche in Trentino la diffusione delle fattorie sociali didattiche con l’obiettivo di dare una risposta ai molti disabili che una volta terminata la scuola si trovano spesso a non avere accesso a percorsi dedicati e specifici per le loro singole abilità.” Mi preme svelare un segreto alle due Assessore: sull’agricoltura sociale non c’è nulla da inventare, ma basta scrivere i regolamenti attuativi delle disposizioni di legge già presenti nell’ordinamento provinciale. Non siamo all’anno zero, perché su questa materia ci sono persone anche in Trentino che ci lavorano da anni, e realtà che operano in maniera virtuosa. Vorrei ricordare che il ddl avente ad oggetto “Modificazioni della legge provinciale sull'agriturismo 2001 e della legge provinciale sugli asili nido 2002 in materia di agricoltura sociale” è stato approvato dal Consiglio provinciale il 14/07/2016. Il 09/01/2017 ho depositato una mozione per l’”avvio di un percorso partecipato per la predisposizione del regolamento di esecuzione delle disposizioni in materia di agricoltura sociale”. In data 08/02/2018 ho interrogato la precedente Giunta per chiedere aggiornamenti in merito all’”Istituzione e attività del tavolo di lavoro per l’avvio di un percorso partecipato sul tema dell’agricoltura sociale”, previsto dalla legge in materia. Il 06/06/2018 il Consiglio ha invece approvato una mia proposta di mozione avente ad oggetto il “Finanziamento di progetti in materia di agricoltura sociale”. Infine, a fronte di un totale immobilismo, il 27/03/2019 ho interrogato la nuova Giunta per avere novità in merito all’”adozione del regolamento attuativo della disciplina legislativa in materia di agricoltura sociale”. Nella prassi non si è avuta nessuna novità, se non il succitato comunicato. Risulta evidente che in materia di agricoltura sociale non c’è nulla da inventare, che esiste già un impianto normativo congruo e che è sufficiente procedere con la stesura e l’adozione dei regolamenti attuativi. Per questo ho depositato una interrogazione, al fine di sapere se e quando la Giunta intenda adottare i regolamenti attuativi. Basta solo la volontà politica, che è cosa ben diversa dai proclami e dai comunicati. Non serve ripartire da zero ogni volta che qualcosa ha una diversa e magari sgradita paternità. Portare avanti ciò che è stato prodotto prima, è anche questo un elemento caratterizzante la responsabilità del governare.

Il Consigliere Alessio Manica - Partito Democratico del Trentino